la fossa biologica
La fossa biologica
22 Gennaio 2021

Vasca Imhoff

La vasca Imhoff (detta anche fossa Imhoff o pozzo Imhoff), deve il suo nome all’ingegnere tedesco Karl Imhoff (1876 – 1965) che ne l’inventore e che nel XX secolo è stato una importante figura nello sviluppo e nell’invenzione metodi e apparati per il trattamento delle acque reflue.

Immagini:
a destra l’ing. tedesco Karl Imhoff a sinistra lo schema originale dell’omonima vasca

Schema della fossa di Karl Imhoff
Karl Imhoff

Come è fatta una Vasca Imhoff?

La Vasca Imhoff in genere è costituida da una vasca interrata circolare o rettangolare, dotata di un coperchio di ispezione e suddivisa in due comparti comunicanti idraulicamente tra di loro:

  • Il comparto superiore di sedimentazione, dotato di una sezione a tramogia con un’apertura verso il comparto inferiore
  • Il comparto inferiore di accumolo e digestione anaerobica dei fanghi più pesanti

Come funzionano le vasche Imhoff?

Il funzionamento delle vasche Imhoff o fosse Imhoff è molto semplice: l’acqua da trattare entra nel comparto superiore di sedimentazione dove avviene una separazione per gravità, le sostanze più leggere (schiume, oli, ecc.) si accumulano in superficie, mentre avviene una sedimentazione dei fanghi più pesanti, che scivolano lungo le pareti inclinate e passano nel comparto di digestione sottostante.
I fanghi sedimentati che si vanno ad accumulare nel comparto inferiore, vengono digeriti dai batteri anaerobici che ne riducono il carico inquinante. Periodicamente è necessario procedere al prelievo e allo smaltimento della parte inferiore dei fanghi.

Efficacia delle vasche biologiche tipo Imhoff

Con una fossa biologica Imhoff si riesce ad ottenere solo una depurazione primaria, in quanto il carico inquinante viene ridotto solamente del 30 – 35%.
Le acque trattate con una vasca biologica Imhoff non possono mai essere immesse un un corso d’acqua, ma devono essere smaltite mediante impianti di subirrigazione o subirrigazione con drenaggio, come prescritto dalle leggi e i regolamenti vigenti. Ove l’ente di controllo locale lo consenta, è possibile immettere i reflui trattati dalle Imhoff nella rete fognaria e convogliati agli impianti di depurazione centralizzati.

Dimensionamento delle vasche Imhoff

l dimensionamento di una vasca Imhoff va effettuato in funzione del numero di abitanti equivalenti che devono essere serviti dall’impianto.

La capacità totale della vasca si calcola in rapporto a 180 – 200 litri per abitante equivalente, nel dettaglio:

  • comparto di sedimentazione: 50 – 60 litri per abitante
  • comparto di digestione: 130 – 140 litri per abitante

inoltre deve essere considerato un tempo di permanenza nel comparto di sedimentazione (tempo di ritenzione) pari ad almeno 5 ore.

Quanto costa una fossa Imhoff?

Il prezzo di una fossa Imhoff dipende naturalmente dalle sue dimensioni, è quindi fondamentale un suo corretto dimensionamento: un sottodimensionamento porta ad una resa depurativa inferiore alle specifiche dichiarate mentre un sovradimensionamento porta ad un aumento del costo della Imhoff e della sua installazione, senza che vi sia un miglioramento significativo nella qualità del trattamento.

Per i dettagli nella progettazione e nel dimensionamento delle vasche Imhoff si rimanda alla sezione:

Guida alla progettazione: Dimensionamento delle fosse Imhoff

Per consultare le vasche Imhoff prefabbricate presenti nel nostro catalogo, rimandiamo alla sezione:

Prodotti: fosse Imhoff

CHIEDI INFORMAZIONI:

    Apri la chat
    1
    Ha bisogno di aiuto?
    Salve,
    come possiamo esserle utile?