Disoleatori per autorimesse di grandi dimensioni

Conformi alla norma UNI EN 858

DISOLEATORI SERIE DIS-PARK

Disoleatori serie DIS-PARK, impiegati per separare oli minerali edidrocarburi dagli scarichi di autorimesse interrate e parcheggi coperti multipiano di superfici medio-grandi.

Sono costituiti da una vasca monoblocco prefabbricata in calcestruzzo armato vibrato a pianta quadrata o rettangolare.
Internamente la vasca è divisa in tre settori; due di questi sono collegati idraulicamente tra di loro attraverso una
tubazione situata nella parte sottostante delle pareti che li dividono, mentre il terzo settore (che ha funzione specifica di raccolta e stoccaggio degli oli minerali ed idrocarburi) risulta stagno ed indipendente dagli altri due.

Il funzionamento avviene nel modo seguente: l’acqua di scarico contenente oli minerali, idrocarburi, sabbie e terricci affluisce nel primo settore, dove avvengono la sedimentazione dei fanghi pesanti (sabbie e terricci) e separazione gravimetrica con distribuzione in superficie di circa il 70% degli oli minerali ed idrocarburi.

L’acqua parzialmente disoleata passa direttamente nel terzo settore, attrezzato di un filtro a coalescenza atto a trattenere residui di oli ed idrocarburi.
Tra il primo e il terzo settore è collocato il secondo settore avente funzione di raccolta e stoccaggio degli oli minerali ed idrocarburi presenti in superficie del primo settore; il trasferimento periodico degli oli minerali ed idrocarburi al settore di raccolta e stoccaggio degli stessi avverrà mediante apertura manuale di saracinesca.

Disoleatori per grandi autorimesse

Schema disoleatore DIS-PARK:

Pianta:
Disoleatore Serie DIS-PARK-2 Pianta
  1. VANO DI DISOLEAZIONE GRAVIMETRICA E DECANTAZIONE SABBIE – TERRICCI
  2. VANO DI RACCOLTA E STOCCAGGIO OLI MINERALI
  3. VANO DI FILTRAZIONE A COALESCENZA
Sezione K - K1:
Disoleatore Serie DIS-PARK-2 Sezione K-K1
Sezione X - X1:
Disoleatore Serie DIS-PARK-2 Sezione X-X1
UNI-EN-858

DISOLEATORI SERIE DIS-PARK:

MODELLODIS-PARK 2DIS-PARK 3
Codice articolo532562
Dimensioni ingombro vasca cm220x300 h 170220x300 h 210
Volume totale vascamc 7,85mc 9,53
Capacità utile complessivalitri 6150litri 7800
Capacità settore di disoleazione
gravimetrica e dissabbiatura
litri 3150litri 4300
Capacità settore con filtro a coalescenzalitri 1800litri 2000
Capacità settore di raccolta e stoccaggio oli mineralilitri 1200litri 1500
Volume del filtro a coalescenzamc 0,34mc 0,51
Peso totale (vasca + copertura)kg 10200kg 11300
Potenzialità di trattamento (volume):6,00 lt/secondo10,00 lt/secondo
Potenzialità di trattamento (superficie):Superficie autorimessa mq 3000Superficie autorimessa mq 5000
Schema Tecnico
  • Le misure sono indicative e comprendono le vasche complete di coperchi
  • Le misure delle vasche sono di ingombro esterno
Generalmente i valori inquinanti dell’acqua di scarico da trattare con i Disoleatori DIS-PARK sono i seguenti:
oli minerali (ed idrocarburi):
500÷600 mg/lt
solidi sospesi:
25÷30 mg/lt
COD:
500÷600 mg/lt

Per la messa in funzione l’unica operazione da farsi è quella di riempire la vasca con acqua pulita, ad esclusione del settore di raccolta e stoccaggio degli oli minerali.
La gestione e la manutenzione risulterà semplice; basterà periodicamente, agendo dalle apposite ispezioni nel coperchio, aprire la saracinesca di
trasferimento degli oli minerali accumulatisi in superficie del primo settore al settore di raccolta e stoccaggio (secondo settore); quest’ultimo, una volta riempito dovrà essere prelevato (con autobotte di ditta autorizzata) e trasferito a discarica controllata.
Periodicamente bisognerà inoltre procedere alla pulizia del filtro a coalescenza, mediante aria compressa, attraverso la tubazione in acciaio facente parte del filtro stesso.
Ogni 18-24 mesi si procederà all’estrazione ed allontanamento mediante autobotte dei fanghi accumulatisi sul fondo vasca del primo settore.

IN NORMALI CONDIZIONI DI ESERCIZIO E NEL RISPETTO DEI DATI DI PROGETTO SI GARANTISCONO ACQUE TRATTATE REFLUE CON UN CONTENUTO DI OLI MINERALI/IDROCARBURI NON SUPERIORI AI LIMITI RICHIESTI DALLA TABELLA 3 – DELL’ALLEGATO 5 – DECRETO LEGISLATIVO N. 152 DEL 03.04.2006.

SONO INOLTRE CONFORMI A QUANTO PRESCRITTO DALLA VIGENTE LEGISLAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA A COMPETENZA DEI VIGILI DEL FUOCO (DECRETO MINISTERIALE 01/02/1986).

Per la progettazione, il dimensionamento e il campo di applicazione di questa tipologia di impianti, fare riferimento alla sezione apposita nella “Guida alla Progettazione“.

CHIEDI INFORMAZIONI:

Apri la chat
1
Ha bisogno di aiuto?
Salve,
come possiamo esserle utile?