Disoleatori per ecocentri e piazzali di stoccaggio materiali di rifiuto

Conformi alla norma UNI EN 858

DISOLEATORI serie VDD

DISOLEATORI serie VDD, Vengono impiegati per separare oli minerali, idrocarburi leggeri, sabbie e terricci, materiali pesanti sedimentabili, dalle acque di scarico di origine meteorica precipitate e raccolte su aree impermeabili scoperte.

La loro particolarità è quella di trattare tutta la quantità di acqua derivante dall’evento meteorico, senza scolmatura iniziale.

Sono costituiti da due vasche monoblocco prefabbricate in calcestruzzo armato vibrato a pianta circolare, quadrata o rettangolare, da installare entro terra e collegate tra di loro con tubazioni, le vasche sono ispezionabili dall’alto attraverso i fori situati nelle piastre di copertura delle vasche stesse.
La prima vasca ha funzione di sedimentatore, mentre la seconda vasca ha funzione di disoleatore.

Il funzionamento avviene nel modo seguente: L’acqua di scarico contenente oli minerali, idrocarburi, grassi e morchie, sabbie e terricci, materiali sedimentabili, affluisce nella prima vasca dove avviene la decantazione dei fanghi pesanti e materiali sedimentabili (sabbie e terricci, residui plastici, residui organici, ecc. ….).
L’acqua passa poi nella seconda vasca dove avviene la separazione di oli minerali, idrocarburi e sostanze leggere.
La vasca disoleatore è divisa internamente in due vani (vano di disoleazione gravimetrica e vano di
filtrazione); nel primo vano gli oli minerali, idrocarburi e sostanze leggere risalenti per gravità in superficie del vano vasca verranno con azione immediata catturati e trattenuti da speciali filtri oleoassorbenti (filtri Adsorbioil, idrorepellenti, in grado di catturare e trattenere ognuno fino a 5 kg di oli minerali ed idrocarburi).
Nel secondo vano, collegato idraulicamente al primo, avverrà la separazione degli oli minerali/idrocarburi residui a mezzo di filtro a coalescenza in poliestere a canali aperti, attrezzato di tubazione per immissione aria compressa atta alla pulizia periodica del filtro stesso.

Le vasche disoleatori possono essere attrezzate di sistema di allarme (comprendente la sonda di rilevamento e l’unità di controllo), per il rilevamento livello oli ed idrocarburi.

Disoleatori per ecocentri e piazzali di stoccaggio materiali di rifiuto

Schema disoleatore VDD-2:

Pianta:
0969_Disoleatore-mod.-VDD-2-Pianta
  1. VASCA SEDIMENTATORE
  2. VASCA DISOLEATORE
Sezione:
Disoleatore-mod.-VDD-2-Sezione
Disoleatore-VDD-3D
UNI-EN-858

DISOLEATORI serie VDD

Codice
Articolo
ModelloDimensioni vasca
(cm)
Potenzialità di trattamento lt/secondo NGPeso Vasca (Kg)
sedimentatore
Peso Vasca (Kg)
disoleatore
Schema Tecnico
0968VDD-1Ø 155 h 225636003880
0969VDD-2Ø 207 h 175850755600
0970VDD-3Ø 207 h 2251058306530
0972VDD-5220x300 h 21020945010000
  • Le dimensioni e pesi sono indicativi e comprendono le vasche complete di coperchio
  • Le dimensioni delle vasche a pianta circolare sono riferite per Ø interno, mentre le altezze sono di ingombro esterno
  • Le dimensioni delle vasche a pianta quadrata e rettangolare sono di ingombro esterno

I DISOLEATORI SERIE VDD RENDONO REFLUI TRATTATI CON UN CONTENUTO DI OLI MINERALI / IDROCARBURI NON SUPERIORI A 5 MG/LITRO
(limite della Tabella 3 – scarico in acque superficiali – dell’Allegato 5 – D. Leg.vo 152 del 03.04.2006).

CHIEDI INFORMAZIONI:

Apri la chat
1
Ha bisogno di aiuto?
Salve,
come possiamo esserle utile?