Benvenuti > Guida alla Progettazione > Depuratori ad ossidazione per comunita abitative > Definizioni e dati base preprogettuali

Definizioni e dati base preprogettuali

Salvo diverse indicazioni e/o richiesta di committenti, i dati base pre-progettuali riferiti all’unità ”abitante/equivalente” sono i seguenti:

-il valore del carico inquinante BOD5 è di 60 gr/abitante/giorno (dal testo ”Il Codice dell’Ambiente, Testo Unico Ambientale” – Decreto Leg.vo n.152 del 03.04.2006 -S.Maglia. M.Santoloci- pag. 570).

-il valore del carico idraulico è di 200 litri/abitante/giorno.

come già indicato sopra, il termine ”abitante/equivalente” esprime il carico di una particolare utenza civile. Viene utilizzato per i vari tipi di utenze e/o attività, e il suo confronto (o equivalenza) viene espresso in termini di carichi idraulici specifici (in litri/giorno) ed in termini di carchi organici specifici (in grammi di BOD5/giorno).

In termini di ”carico idraulico specifico”, rilevato ad esempio che un impiegato d’ufficio può scaricare 50 litri/giorno, il valore di equivalenza sarà di:
(n.1 impiegato x 50 lt/giorno): (n. 1 abitante/equiv. x 200 lt/giorno)= 0,25 abitanti/equivalenti
ossia n.4 impiegati corrispondono a n. 1 abitanti/equivalenti.

In termini di ”carico organico specifico”, rilevata ad esempio che un impiegato d’ufficio nel suo scarico produce un BOD5 di 18 gr/giorno, il valore di equivalenza sarà di:
(n.1 impiegato x 18 gr BOD5/giorno): (n.1 abitante/equiv. x 60 grBOD5/giorno) = 0,30 abitanti/equivalenti ossia n.3,33 impiegati corrispondono ad n.1 abitanti/equivalenti.

La letteratura scientifica (dal testo ”Tecniche ed Impianti di Depurazione” – Luigi Masotti – pag.19-20) riporta alcuni dati di equivalenza (scarichi domestici, scuole, collegi, uffici, fabbriche, ospedali, hotel, ristoranti, ecc…) sia in termini di carichi idraulici e sia in termini di carichi organici; questi dati numerici, rilevati da diverse realtà e situazioni locali, hanno un valore puramente indicativo.
Le Arpa (ossia le Agenzie Regionali di prevenzione ambientale, quali ad esempio l’Arpav – Regione Veneto, Arpat – Regione Toscana, ecc…) accettano di fatto le equivalenze ”in termini di carichi idraulici” come di seguito indicato:
Tabella equivalenze
civile abitazione mini appartamento 2-3 abitanti/equivalenti
civile abitazione con 2 stanze letto 4 abitanti/equivalenti
civile abitazione con 3 stanze letto 5 abitanti/equivalenti
civile abitazione con 4 stanze letto 6-7 abitanti/equivalenti
cinema, teatri, stadi 6 posti 1 abitante/equivalente
discoteche, dancing 5 posti 1 abitante/equivalente ***
alberghi 1 posto/letto 1 abitante/equivalente ** ***
ristoranti, pizzerie 4 coperti 1 abitante/equivalente ** ***
collegi 1 collegiale 1 abitante/equivalente ** ***
caserme 1 militare 1 abitante/equivalente ** ***
palestre 3 atleti 2 abitanti/equivalenti ***
scuole 3 alunni 1 abitante/equivalente ***
fabbriche 5 operai 2 abitanti/equivalenti ***
uffici 5 impiegati 2 abitanti/equivalenti ***

** In più da conteggiare: quantità acqua scarico cucine, personale addetto cucina e servizi vari.
*** In più da conteggiare: quantità acqua scarico pulizie degli ambienti, servizi vari.

Le valutazioni dell’equivalenze ”in termini di carico organico” sono certamente più difficoltose; ad esempio nel caso di una palestra dove le acque di scarico contengono soprattutto tensioattivi (ossia shampoo, saponi, ecc… derivanti dall’uso delle docce), il carico organico specifico di tali acque di scarico è ben diverso da quello delle acque di scarico di una abitazione, per cui prudenzialmente verrà considerato almeno 2 volte il valore di equivalenza.

Esempio: Palestra frequentata giornalmente da n.100 atleti.
Equivalenza di carico idraulico = 100 atleti x (2 abit.: 3 atleti) = 67 abitanti/equiv.
Equivalenza di carico organico = 67 abit./equiv. x 60gr BOD5/giorno x 2=8,04 kg BOD5/giorno

Vedi i depuratori a Fanghi Attivi (impianti ad Ossidazione totale) del nostro CatalogoCatalogo Depuratori

Contatti Mappa Home